OTO C18 2 R3 N

Anno di produzione 1954

Poche novitÓ in questo R3 rispetto al predecessore.

Ora il motore respira meglio

Si nota il cofano con i nuovi profili laterali

Si nota il cofano con i nuovi profili laterali

Passano gli anni, e dopo aver introdotto nel 1953 due nuove gamme di prodotto (il 25 ed il 40), nel 1954 esce dalle linee di montaggio la rinnovata serie da 17 cv.
Questo mezzo, per la veritÓ molto simile al predecessore R3, si distingue subito per una rinnovata conformazione laterale del cofano.
L'evidente sfiancatura permette infatti al motore di essere adeguatamente raffreddato dalla ventola che respira in maniera pi¨ consona.
Questa versione contraddistinta dalla "N" finale Ŕ presentato in una conformazione particolarmente ribassata denominata 'nana' appositamente studiata per le lavorazioni tra le file dei frutteti.
Le ruote posteriori, nonchŔ la posizione variabile di fissaggio dei parafanghi permettono di posizionare la carreggiata su 4 diverse misure.
Anche questo modello mostra il coperchio della frizione centrale in fusione di alluminio.
La posizione di guida non si scosta dal predecessore, rimanendo assai scomoda con l'asse di sterzo praticamente orizzantale, ed un sedile di guida totalmente rigido che non prevede nessun tipo di elemento ammortizzante.
Blocco motore, fusioni del cambio, fari dal vetro piatto, carrozzeria frontale, sono solo alcuni dei particolari che non hanno subito nessun tipo di modifica.

In evidenza il grosso coperchio della frizione centrale, in fusione di alluminio

In evidenza il grosso coperchio della frizione centrale, in fusione di alluminio

 
Il posto guida Ŕ praticamente identico al predecessore R3, con i pedali dei freni a sinistra e la frizione a destra

Il posto guida Ŕ praticamente identico al predecessore R3, con i pedali dei freni a sinistra e la frizione a destra

 
In questo primo piano si nota l'originale conformazione del fanale, e l'assenza di molleggio nel seggiolino di guida

In questo primo piano si nota l'originale conformazione del fanale, e l'assenza di molleggio nel seggiolino di guida

 
La veduta frontale Ŕ rimasta identica

La veduta frontale Ŕ rimasta identica